amatevi … per Voi stesse donne …


Schermata 2009-09-28 a 20.59.41

MARILYNLINGERIE.COM

vuole diventare il Vostro punto di riferimento per la lingerie.

designer internazionali.

Le ultime tendenze.

Il packaging elegante.


Piacetevi
Ve l’hanno già detto, ma è vero. Nessuno potrà trovarvi attraente, amarvi e voler stare con voi se voi per prime non state bene con voi stesse. Se non vi piacete, trasuderete insoddisfazione e insicurezza, soprattutto se uscite con qualcuno. Quindi, smettetela e iniziate ad accettarvi per quelle che siete.

Principio fondamentale: La sensualità femminile è un segreto, spesso sconosciuto anche alla donna stessa, un segreto che varia da donna a donna. Si basa su una chimica di molti fattori, e non può essere conosciuto, in modo completo, da un uomo eterosessuale. La leggenda narra che gli uomini che sono pervenuti alla soluzione di questo segreto si siano depilati il corpo, ritoccati le sopracciglia, abbiano indossato dei tanga maschili e, con moto ancheggiante, si siano incamminati verso il dolce viale della gabbanaggine. L’equazione non può fornire un risultato numerico, questo non vuole dire che non si possano analizzare i fattori che la compongono. Posso infatti sapere gli ingredienti, le dosi e il procedimento per cucinare una torta senza però essere capace di cucinarla. Le influenze che determinano la sensualità femminile sono:

* la morale percepita: questo indica quello che lei percepisce essere morale dagli altri, più il vostro rapporto è fresco più lei applichera quello che ritiene che sia “comunemente accettato dalla morale” questo per evitare di essere giudicata. Più imparerà a conoscere il tuo concetto di morale meno questo valore influirà.

* la tua morale: questo indica quello che lei pensa sia per te morale o meno, a seconda del carattere della donna ci può essere un atteggiamento difensivo o aggressivo verso la tua morale, non tutte le donne accettano la morale dell’uomo ma tutte quante la tengono in considerazione. Agire o essere “oltre la morale del maschio” equivale a essere giudicata una poco di buono, agire o essere al di sotto di questa morale equivale a essere giudicata una santarellina. (ho usato questi aggettivi solo per evitarne di più forti, ma sono sicuro che ci siamo capiti). La donna può fregarsene di questi giudizi, può combatterli, ma non può ignorarli, e di fatto non lo fa.

* la propria morale: con questo si indica quanto la donna ha accettato e fatto suo della morale comune, che ha percepito come vero e giusto. Agire contro il suo concetto di morale è qualcosa che la mette a disagio, ogni azione che si intraprende forzatamente in questo senso ha ripercussioni profonde, anche quando l’azione di per se non è “niente di che”. Una donna che per esempio non si sente ancora a proprio agio nell’indossare un tanga, se convinta, in un modo o nell’altro, a indossarlo, si sentirà goffa e a disagio, si giudicherà lei stessa, ma la colpa di questo giudizio ricadrà inevitabilmente sulla persona che l’ha portata a fare quel gesto, ovvero sarà colpa tua. Non bisogna quindi mai forzare la mano a fare, ma accompagnare al comprendere e allo sperimentare, camminare insieme ma lasciando che lei muova i suoi passi da sola, con te al suo fianco. Le scelte di questo genere devono sempre, e senza eccezioni, essere prese dalla donna, in modo spontaneo e secondo i suoi tempi.

* La funzione di causa/effetto: la sensualità femminile ha un effetto di attrazione per il maschio. Questa attrazione può avvenire o meno, e può avvenire in molti modi. La donna modifica la sua sensualità in funzione del suo uomo, e lo fa “ogni volta che vuole piacere”. Il che accade molto spesso. Ogni completino intimo, ogni vestito sexy, ogni cosa che lei compra o indossa “per piacere al suo uomo” viene sottoposta al test dell’attenzione. Le reazioni che ha l’uomo a questi stimoli da parte della donna, creano e modificano la sensualità della donna. Un esempio molto pratico: Lei compra un completino in pizzo molto particolare, fate una cena insieme, a fine serata vi appartate nella vostra alcova, la spogliate e continuate a fare quello che dovete fare, senza però notare quel completino intimo. Lei ha messo quel completino per due ragioni fondamentali 1) vuole essere più bella ai tuoi occhi 2) vuole essere più bella ai suoi occhi. Se tu ignori quel completino il suo ragionamento è: “questo completino non mi fa essere più bella ai suoi occhi”. Se quel completino avesse fatto colpo infatti lei avrebbe letto una luce particolare nel tuo sguardo, uno stupore, nel più eclatante dei casi anche un breve commento, ma così non è stato quindi : “completino di pizzo scartato”. Lo metterà ancora quando vorrà essere più bella ai suoi occhi magari, ma per il resto non è efficace. Ogni uomo è responsabile direttamente e completamente della legge causa/effetto, la bellezza per le donne è un valore ed è assolutamente giusto che lo sia. Date loro una mano a trovare il loro modo natuale di essere più belle ai vostri occhi, serve solo partecipazione e comunicazione, anche, e soprattutto non verbale. Le parole possono mentire, gli occhi e i gesti molto meno.

* la custodia dell’intimità: questo è un valore importante, che riguarda direttamente la fiducia che lei ha nei tuoi confronti. La sfera dell’intimità comprende molti segreti, molte particolarità private. Quanto può la donna fidarsi della tua riservatezza? Più la sua fiducia è alta più ti metterà a conoscenza e ti renderà partecipe del suo intimo più privato. Più penserà che tu “ogni tanto racconti le cose ai tuoi amici” o le “sbandieri ai quattro venti” più sarà incline a evitare ogni cosa che possa essere giudicata. L’intimità quindi va conquistata, lentamente, con la fiducia e l’accettazione. Valore questo molto importante, in quanto lei deve sapere che tu potrai accettare la sua visione personale della sfera intima, anche se fosse differente dalla tua, in caso contrario si sentirebbe giudicata. Questo punto si collega in modo fondamentale al problema del “segreto della sensualità”, che si confida solo a chi può accettare e sostenere questo segreto e a chi non andrà a dirlo in giro.

Compresi questi punti si può accedere alla fase successiva, ovvero allo scegliere l’intimo. Seguendo delle linee guida generali si può fare un regalo efficace e gradito, ma queste linee non possono essere seguite pedantemente, bisogna aver compreso la delicatezza di questo gesto. Il modo più semplice per regalare lingerie a una donna è quindi quello di regalare il tipo di intimo che usa lei. Il motivo è semplicemente espresso da un breve ragionamento logico che espongo nelle seguenti tre ipotesi.


Stai pensando di regalare intimo alla tua donna, ci hai pensato molto, e regalare della lingerie ti sembra una gran bella idea; nella fantasia immagini di comprare qualcosa di sexy che la renderà felice e, in qualche modo, le farà venire qualche fantasia in testa, stuzzicando quel meraviglioso appetito. Purtroppo è più facile a dirsi che a farsi. Regalare biancheria intima a una donna è una scienza, non si può pensare di entrare in un negozio, o visitare uno shopping online, scegliere qualcosa di carino e ottenere il risultato sperato. Commettere una scelta errata può portare gravi conseguenze, che possono essere evitate conoscendo i punti chiave e i punti critici del regalare intimo femminile. Questi concetti sono validi, in proporzioni più blande, anche per regalare abbigliamento femminile.
Principio fondamentale: La sensualità femminile è un segreto, spesso sconosciuto anche alla donna stessa, un segreto che varia da donna a donna. Si basa su una chimica di molti fattori, e non può essere conosciuto, in modo completo, da un uomo eterosessuale. La leggenda narra che gli uomini che sono pervenuti alla soluzione di questo segreto si siano depilati il corpo, ritoccati le sopracciglia, abbiano indossato dei tanga maschili e, con moto ancheggiante, si siano incamminati verso il dolce viale della gabbanaggine. L’equazione non può fornire un risultato numerico, questo non vuole dire che non si possano analizzare i fattori che la compongono. Posso infatti sapere gli ingredienti, le dosi e il procedimento per cucinare una torta senza però essere capace di cucinarla. Le influenze che determinano la sensualità femminile sono:
* la morale percepita: questo indica quello che lei percepisce essere morale dagli altri, più il vostro rapporto è fresco più lei applichera quello che ritiene che sia “comunemente accettato dalla morale” questo per evitare di essere giudicata. Più imparerà a conoscere il tuo concetto di morale meno questo valore influirà.
* la tua morale: questo indica quello che lei pensa sia per te morale o meno, a seconda del carattere della donna ci può essere un atteggiamento difensivo o aggressivo verso la tua morale, non tutte le donne accettano la morale dell’uomo ma tutte quante la tengono in considerazione. Agire o essere “oltre la morale del maschio” equivale a essere giudicata una poco di buono, agire o essere al di sotto di questa morale equivale a essere giudicata una santarellina. (ho usato questi aggettivi solo per evitarne di più forti, ma sono sicuro che ci siamo capiti). La donna può fregarsene di questi giudizi, può combatterli, ma non può ignorarli, e di fatto non lo fa.
* la propria morale: con questo si indica quanto la donna ha accettato e fatto suo della morale comune, che ha percepito come vero e giusto. Agire contro il suo concetto di morale è qualcosa che la mette a disagio, ogni azione che si intraprende forzatamente in questo senso ha ripercussioni profonde, anche quando l’azione di per se non è “niente di che”. Una donna che per esempio non si sente ancora a proprio agio nell’indossare un tanga, se convinta, in un modo o nell’altro, a indossarlo, si sentirà goffa e a disagio, si giudicherà lei stessa, ma la colpa di questo giudizio ricadrà inevitabilmente sulla persona che l’ha portata a fare quel gesto, ovvero sarà colpa tua. Non bisogna quindi mai forzare la mano a fare, ma accompagnare al comprendere e allo sperimentare, camminare insieme ma lasciando che lei muova i suoi passi da sola, con te al suo fianco. Le scelte di questo genere devono sempre, e senza eccezioni, essere prese dalla donna, in modo spontaneo e secondo i suoi tempi.
* La funzione di causa/effetto: la sensualità femminile ha un effetto di attrazione per il maschio. Questa attrazione può avvenire o meno, e può avvenire in molti modi. La donna modifica la sua sensualità in funzione del suo uomo, e lo fa “ogni volta che vuole piacere”. Il che accade molto spesso. Ogni completino intimo, ogni vestito sexy, ogni cosa che lei compra o indossa “per piacere al suo uomo” viene sottoposta al test dell’attenzione. Le reazioni che ha l’uomo a questi stimoli da parte della donna, creano e modificano la sensualità della donna. Un esempio molto pratico: Lei compra un completino in pizzo molto particolare, fate una cena insieme, a fine serata vi appartate nella vostra alcova, la spogliate e continuate a fare quello che dovete fare, senza però notare quel completino intimo. Lei ha messo quel completino per due ragioni fondamentali 1) vuole essere più bella ai tuoi occhi 2) vuole essere più bella ai suoi occhi. Se tu ignori quel completino il suo ragionamento è: “questo completino non mi fa essere più bella ai suoi occhi”. Se quel completino avesse fatto colpo infatti lei avrebbe letto una luce particolare nel tuo sguardo, uno stupore, nel più eclatante dei casi anche un breve commento, ma così non è stato quindi : “completino di pizzo scartato”. Lo metterà ancora quando vorrà essere più bella ai suoi occhi magari, ma per il resto non è efficace. Ogni uomo è responsabile direttamente e completamente della legge causa/effetto, la bellezza per le donne è un valore ed è assolutamente giusto che lo sia. Date loro una mano a trovare il loro modo natuale di essere più belle ai vostri occhi, serve solo partecipazione e comunicazione, anche, e soprattutto non verbale. Le parole possono mentire, gli occhi e i gesti molto meno.
* la custodia dell’intimità: questo è un valore importante, che riguarda direttamente la fiducia che lei ha nei tuoi confronti. La sfera dell’intimità comprende molti segreti, molte particolarità private. Quanto può la donna fidarsi della tua riservatezza? Più la sua fiducia è alta più ti metterà a conoscenza e ti renderà partecipe del suo intimo più privato. Più penserà che tu “ogni tanto racconti le cose ai tuoi amici” o le “sbandieri ai quattro venti” più sarà incline a evitare ogni cosa che possa essere giudicata. L’intimità quindi va conquistata, lentamente, con la fiducia e l’accettazione. Valore questo molto importante, in quanto lei deve sapere che tu potrai accettare la sua visione personale della sfera intima, anche se fosse differente dalla tua, in caso contrario si sentirebbe giudicata. Questo punto si collega in modo fondamentale al problema del “segreto della sensualità”, che si confida solo a chi può accettare e sostenere questo segreto e a chi non andrà a dirlo in giro.
Compresi questi punti si può accedere alla fase successiva, ovvero allo scegliere l’intimo. Seguendo delle linee guida generali si può fare un regalo efficace e gradito, ma queste linee non possono essere seguite pedantemente, bisogna aver compreso la delicatezza di questo gesto. Il modo più semplice per regalare lingerie a una donna è quindi quello di regalare il tipo di intimo che usa lei. Il motivo è semplicemente espresso da un breve ragionamento logico che espongo nelle seguenti tre ipotesi.
L’intimo si valuta in base al suo livello di sensualità. Le possibilità di scelta sono tre:
*
prima possibilità: le regali lingerie meno sensuale di quanto lei solitamente usa: il suo pensiero sarà che quella che indossa di solito è troppo sensuale e che tu quindi valuti la sua lingerie esagerata, se volevi farla sentire una zoccola ci sei riuscito. Avrai un bel pò da fare per toglierle questa idea dalla testa, sarà tremendo anche il solo riuscire a trattare l’argomento. Fortunatamente è molto raro che un uomo regali biancheria intima poco sensuale, ma sappi che questo per la donna è un insulto.
*
seconda possibilità: le regali lingerie più sensuale di quanto lei solitamente usa: a questo alcune donne ci sono abbastanza abituate, farete la solita figura dell’arrapato che vuole la sua donna come una pornostar, il danno minore che potrai ottenere è che ti giudichi un porco e che lei non indossi mai quel completino, il peggiore danno accade quando questo regalo la fa sentire inadeguata, non abbastanza sensuale e peggio del peggio quando arriva ad indossare qualcosa che non vuole, in quel caso si sentirà davvero goffa e sporca. Se poi le darai anche attenzioni per quel completino, sarà anche peggio, il vostro rapporto a questo punto è incrinato nel profondo, in quanto lei è (almeno inconsciamente) consapevole che non è lei che tu desideri e brami, ma un’altra “lei”. L’accettazione quindi incondizionata va a farsi benedire e si inizia un gioco di finzioni in cui tenta di essere qualcosa di diverso, con frustrazione e alienazione di se stessa. Arriverà il giorno che vorrà tornare se stessa e lo farà lasciandoti, perchè la vera “lei” tu non l’hai voluta, ne volevi un altra più sexy.
*
terza possibilità: le regali lingerie che sia sensuale come quella che solitamente usa: in questo caso lei vedrà un indumento differente da quelli che solitamente usa ma che è in linea con quelli che solitamente usa. Sarà qualcosa che si sarebbe comprata anche da sola, se lo avesse visto in vetrina. Questo darà un grande senso di conforto alla sua insicurezza, le farà capire che “il suo modo di voler essere sensuale è giusto per te, perchè anche tu apprezzati la sua linea”. Questa sicurezza nella sfera dell’intimità è molto importante, fare un regalo che la rafforzi è una cosa molto, molto saggia. Anche perchè lei non penserà che lo fai per questo motivo. Le donne pensano che gli uomini siano ottusi e ignoranti su questo genere di fattori (e purtroppo hanno ragione) quindi il suo ragionamento sarà semplice e sarà questo: “è entrato in un negozio di intimo e ha comprato quello che più gli piace” a cui si aggiunge “quello che gli piace è come quello che io uso per piacergli” la risultante è che “quello che io uso per piacergli è quello che gli piace”.
Ora il problema è capire la sua linea di intimo, non sempre è un gioco da ragazzi. Non è che tutte le donne usano un solo tipo di intimo, un solo tipo di tessuto. Mettono pizzi, merletti, vedo e non vedo, tanga, perizomi, culotte, e l’accidenti che hanno inventato i mostri della moda. Dovete quindi restringere il campo, isolare delle variabili.
La memoria in questo caso è una grande amica, se non hai memoria dovrai usare dei trucchi subdoli, che ovviamente menzionerò tra qualche riga.
Metodo della memoria: isola le occasioni speciali, quelle in cui sei sicuro che lei fosse consapevole che sarete finiti a letto, quei giorni speciali, anniversari, serate organizzate per bene, magari “quella volta che le hai detto.. dai sabato sera ti porto a cena, poi andiamo a teatro a vedere quello spettacolo che ti piace tanto e poi andiamo a passeggiare sulla spiaggia” oppure quell’anniversario che ha organizzato lei, con cenetta in casa a lume di candela, musica romantica e petali di rosa. Ricorda il suo intimo in quelle occasioni e specialmente queste variabili: “colore” “tessuto” “taglio”. Più memoria hai più riuscirai a essere efficace. Una volta isolati questi dati vai in un negozio o meglio ancora visita degli online store su internet e trova qualcosa che abbia quelle caratteristiche senza però essere precisamente uguale. Ti darò molti indirizzi dei migliori negozi online di intimo e lingerie, di modo che con molti modelli tu possa trovare il sosia giusto.
Metodo subdolo: Per questo metodo serve tempo, ma se non hai memoria è necessario ed è bene farlo. Consiste semplicemente nell’organizzare, in modo veramente ineccepibile, 3 serate romantiche. La serata non deve essere dichiaratamente sessuale, non ci badare a quella questione, devi invece focalizzare tutta la tua attenzione e cura sulla serata, creare un programma che sia in linea romantica con il gusto della tua donna. Un’idea potrebbe essere quella di comprare due biglietti per il concerto del suo cantante/gruppo preferito, scegliendo una tappa in un altra città. Organizzare quindi una serata con cena +  conerto + qualcosa da bere in un bel locale intimo + camera matrimoniale in hotel. La linea di queste serate deve essere speciale, se no è inutile. In momenti di questo genere le donne si impegnano per essere più belle, anche quelle che ci badano un pò meno. Ricorda di farle capire che noti il loro intimo e manifesta a modo tuo l’apprezzamento. Prendi quindi nota mentale di ogni particolare, del colore, tessuto, delle particolarità, ogni cosa è oro colato. Dopo almeno 3 eventi di questo genere avrai la sua linea di sensualità. Lei in quelle occasioni ha dato il meglio di se, tu quindi regalando cose in quella linea, la aiuterai a essere più sicura di se e quindi a dedicarsi alla questione in modo più felice. Perchè ci sono donne che dopo che ci provano e ci riprovano , dopo un pò si rompono le balle e smettono. Se tutto quello che fanno per essere più carine non funziona mollano il colpo, o mollano l’uomo, a seconda dei casi.
Ultimo consiglio: sebbene sia un consiglio scontato, so per esperienza che molti uomini lo danno per scontato: “dovete conoscere la loro taglia di intimo”. L’intimo femminile non è come quello maschile che va più o meno bene comunque. Alcune commesse possono darti una mano se sapete altezza e peso e taglia di reggiseno, ma è sempre meglio conoscere precisamente taglia di slip, di reggiseno e misura della coppa. Ora come promesso ti elenco una selezione dei migliori negozi online di lingerie, tra questi siti sicuramente troverai la cosa giusta, basta avere bene in mente la linea di sensualità e la scelta sarà facile.

MARILYNLINGERIE.COM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.