Jobs torna al lavoro, ecco la prima foto


Il fondatore di Apple di nuovo in azienda dopo il periodo di lunga convalescenza seguito ad un intervento

MILANO – Per mesi è stato annunciato un suo ritorno in azienda. Ora la conferma arriva con una foto. Scattata, per ironia della sorte, con un iPhone. Un’immagine che colma la curiosità, soprattutto tra i seguaci del culto della Mela, sullo stato di salute dell’amministratore delegato di Apple.

JEANS E MAGLIETTA – E’ la prima foto di Steve Jobs dopo l’annuncio nei primi mesi dell’anno del ritiro dall’azienda di Cupertino . Cinque anni fa fu sottoposto ad un intervento chirurgico per curare un cancro al pancreas; perfettamente riuscito, come lui stesso si affrettò a comunicare. Tuttavia nel giugno del 2008, in occasione del lancio dell’iPhone 3G, era apparso magro, e si era poi saputo di un nuovo intervento. Nello scatto, pubblicato dal portale TMZ.com,Steve Jobs riappare con l’oramai inconfondibile tenuta jeans, dolcevita nero e scarpe da ginnastica. E’ ripreso mentre nella giornata di mercoledì attraversa il passaggio pedonale proprio di fronte al campus Apple a Cupertino, in California. Anche in questo caso, tuttavia, si nota chiaramente un corpo esile.

RITORNO AL VERTICE – Stando a quanto dichiarato qualche mese fa dalla società della mela morsicata, Jobs avrebbe dovuto riprendere il suo posto a giugno, posto occupato nel frattempo dal direttore esecutivo Tim Cook. Il capo di Apple aveva dichiarato a gennaio di voler continuare ad avere un ruolo nelle decisioni più importanti, di doversi però sottoporre nei mesi successivi ad una cura «relativamente semplice» a causa di «uno scompenso ormonale». Lo stato di salute interessa non solo gli affezionati di Jobs e dei prodotti da lui presentati, ma soprattutto gli azionisti: le indiscrezioni sulla sua salute hanno sempre provocato brusche oscillazioni del titolo in borsa. E già si pensa alla prossima keynote: «Sarà nuovamente Jobs ad aprire la Ces 2010?», si chiede il Wall Street Journal. Già, perchè Jobs è stato invitato quale ospite d’onore, avrebbe fatto sapere Gary Shapiro, a capo della Consumer Electronics Association. Molti portali tecnologici dubitano, tuttavia, che ciò possa accadere. Che sia effettivamente lui a parlare dal palco il prossimo anno non è ancora chiaro, anche perchè la società si è ritirata nel frattempo dalle grandi fiere. Con la motivazione di non aver più bisogno di simili palcoscenici.

fonte corriere delle sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.