Lucio Bisutto Le 40 canzonette (testo video)


Lucio Bisutto – Le 40 canzonette

Ogni sera di sotto ai miei balconi sento cantar una canzon d’amore,

spesse volte la ripete un bel garzone…

Ai nostri monti ritorneremo l’antica pace vogliamo far.

Sei ostinata cinque minuti prima io t’ho baciata.

Siamo giunti sul passo estremo,

la calunnia è un venticello.

Si scopron le tombe si levano i morti i martiri nostri son tutti risorti.

La diga parona bela come sta la so sportela,

la gò vista tanto bela che innamorar me fa.

E con ciò e senza ciò la galina xè ‘dada in pignata

e con ciò e senza ciò la galina s’ha cuzinà.

La porta un litro de quel bon,

la porta un litro de quel bon

la porta un litro de quel bon

per la Gigiota.

Gigiota mia per carità,

Gigiota mia per carità

Gigiota mia per carità dammi la mano.

Perché el xè qua,

el xè su el xè zò a San Cassian sul ponte che fa la legna,

dizeghe ch’el vegna,

dizeghe che el vegna.

Perché el xè qua,

el xè su el xè zò a San Cassian sul ponte che fa la legna,

dizeghe ch’el vegna,

a far l’amor!

Evviva l’arte del boter che l’è un magnifico mestier.

Viva l’arte del boter che l’è un magnifico mestier.

Nina mia son barcarolo,

son dell’arte sono gentile sulla mia barca se vuoi,

se vuoi venire, noi andremo in alto mar!

(Noi andremo in alto mar, i va in mona da so mar!”)

O Dio del ciel che fai fiorir le sucche fammi veder le gambe delle putte.

La Marianna la va in campagna fin ch’el sol tramonterà…

chissà quando,

chissà quando tramonterà.

Di quella pira l’orrende foco,

tutte le pire vedremo un di.

La parona no vol che cantemo dispeto ghe femo,

dispeto che femo.

La parona no vol che cantemo

dispeto ghe femo cantemo pianin.

Cantemo… cantemo pianin!

Buonasera miei signori,

buonasera… presto andiamo via di qua,

presto andiamo via di qua.

Andiam, andiam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.