Pitura Freska Suca Baruca (testo – video)


Co sto afar del si e del no
moighe un ponto, moighe un ponto
co sto afar del si e del no
moighe un ponto a tutti do.
Marieta monta in gondola
che te porto al Lido
de ti no che no me fido
ti se massa un impostor.
Suca, suca baruca sucu suca.
So uno dei tanti
vegno vanti coe onde
via una, soto naltra
no me comoda mai niente.
Pa star co ti me so senpre sbatuo
e tute le sere so nda casa bevuo
ormai go deciso, picola, granda, bea, bruta,
doman te fasso la suca
…… e intanto menitela, intanto menitela…
Dai che va ben, dai che va ben
“hubacaba”, “hubacaba”, dai che te vien.
So uno dei tanti …….
Pa star co ti me so senpre sbatuo …..
“Sumbae”, bona anca ela
“sumbae”, bona anca quela
“sumbae”, bona anca ela
bela, bona, vado co cuea.
So uno dei tanti.
Par star co ti me so senpre sbatuo.
Dai che so gooso, dai che te sposo
dai che te sono anca l’ino nusial.
Suca, suca baruca sucu suca.
Marieta monta in gondola
che te porto al Lido
de ti no che no me fido
ti se massa un inpostor.
I dise che a Venessia
no ghe se piu butiro
me par parfin inposibile
co le vache che ghe se.
Le done de Rialto
va via co el taco alto
ma co le se volta indrio
e fa beco so mario.
Le done de S. Polo
ghe piase l’ossocolo
ma quando che le ga fame
e se magna anca el salame.
Le done de S. Stae
va via co le calse xale
e dixe de essar vergini
e invese e xe sfondrae.
Le done de S. Lio
fa beco so mario
lo fa alegramente
che nissuni dixe niente.
Le done de la Bragola
ga l’oro che ghe bagola
cole cotole ricamae
i marineri le ga pagae.
Quele de San Leonardo
e ga le gambe de bombaso
e quando che le camina
le ghe se storxe, le ghe se inchina.
E quele de qua dadrio
lore porta la bustina
larga abasso e streta in sima
parche peto no ghe na.
E done de Marghera
e se smola in primavera
ma quando che fa scuro
e va a colpo sicuro.
A Mestre e xe piu serie
che no le va mai in ferie
ma co le ga le voie
e deventa dee gran troie.
Ala fine de ‘sta storia
no so piu cossa dir
se no che tutte le done
el ghe piase da morir.
Dai che so goloso, dai che te sposo
dai che te sono anca l’ino nusial.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.